sabato 15 dicembre 2007

11 FREE

1 commento:

atoshi kawabata ha detto...

ARCHIVIOuno:
Nessun Graal, nessun antro nascosto a cui arrivare o labirinto da svelare. Non un'esperienza trascendente o lo spalancamento di chissà quali porte percettive. Non qualcos'altro perso in qualche naufragio e poi scoperto in un abisso. Non un inganno svelato da un suggerimento segreto, non una tecnica mirabolante che invade il corpo e lo moltiplica digitalmente. Non la cima di qualche montagna o un altrove metafisico e paranormale fatto di dimensioni parallele e presenze immateriali.

Solo un mattino in una giornata di fine marzo travestita da fine gennaio. Al grigio profondo del cielo si mescolano i fiori delle magnolie, presto sarò al lavoro, piove e la gatta non vuole uscir di casa. Un pioppo e alcune betulle sullo sfondo: le fotografo. Nient'altro.